PhD. Geol. G. Bernagozzi

MODELLAZIONI DEI FLUSSI DI FALDA MEDIANTE IL SOFTWARE MODFLOW

Il software Modflow, che utilizzo con interfaccia Groundwater Vistas, rappresenta uno dei miei principali strumenti di lavoro. Questo codice di calcolo, prodotto dall'USGS, è riconosciuto a livello internazionale e consente di studiate nelle due e nelle tre dimensioni qualunque fenomeno di filtrazione, sia in condizione stazionaria sia in condizione transitoria.

  • Sbarramento al deflusso prodotto da strutture interrate;
  • andamento della falda in zone montuose;
  • sistemi di drenaggio per l'abbattimento temporaneo della falda;
  • variazione di velocità del deflusso di falda;
  • abbattimento della falda in fase di scavo mediante pompaggio.

VALUTAZIONI DELLE CARATTERISTICHE IDROGEOLOGICHE DI ROCCE E TERRENI

Nel corso di questi anni di professione ho avuto modo di seguire ed interpretare svariate prove in sito per la valutazione delle caratteristiche idrogeologiche di rocce e terreni. In particolare ho seguito ed interpretato prove Lefranc a carico variabile e a carico costante, prove Lugeon, prove con traccianti e prove in pozzetto. Ho avuto anche modo di interpretare prove di pompaggio e le più interessanti per configurazione, durata, caratteristiche del monitoraggio e risultati ottenuti sono elencate nel seguito.

  • Prova di pompaggio con monitoraggio in continuo;
  • prova di pompaggio in montagna con monitoraggio di sorgente;
  • prova di pompaggio di lunga durata con individuazione di un limite idrogeologico;
  • prova di pompaggio su batteria di pozzi;
  • prova di pompaggio con laghetto e piezometro;
  • prova di pompaggio in condizioni artesiano freatiche.

IDROGEOLOGIA E OPERE IN SOTTERRANEO

Una delle mie principali attività professionali riguarda lo studio di problemi idrogeologici connessi con la realizzazione di opere ingegneristiche in sotterraneo. In questi anni ho avuto l'opportunità di condurre studi, a vario grado di dettaglio, su diverse centinaia di chilometri di gallerie in Emilia Romagna, Toscana, Piemonte, Liguria, Campania, Puglia e Veneto. La diversità dei siti mi ha consentito di poter studiare il comportamento sia di terreni permeabili per porosità sia di formazioni rocciose permeabili per fratturazione sia, anche se in modo più limitato, di formazioni interessate da carsismo. Ho avuto anche l'opportunità di studiare due casi di parcheggi realizzati sotto falda in centri storici di capoluoghi emiliani e toscani.

  • Interferenza fra galleria e risorse idriche;
  • portate emunte da una galleria in fase di scavo e a regime;
  • carte e sezioni idrogeologiche;
  • interferenza fra galleria e sistemi carsici;
  • tenuta idraulica di diaframmi interrati.

PROVE CON TRACCIANTI

Per verificare l'andamento e la velocità dei flussi idrici sotterranei ho avuto modo di utilizzare diversi tipi di traccianti, fra cui ad esempio la fluoresceina e il cloruro di sodio.

  • Connessione idraulica fra torrente e galleria;
  • esecuzione di una prova Lugeon in area critica;
  • tenuta idraulica di un diaframma interrato.

MONITORAGGI IDROGEOLOGICI

Dal 2002 eseguo regolarmente campagne di monitoraggio idrogeologico in corrispondenza di pozzi, piezometri, sorgenti e corsi d'acqua presenti in Emilia Romagna e Toscana in una fascia a cavallo del tracciato della linea ferroviaria Alta Velocità Bologna Firenze. Le operazioni di campagna vengono eseguite con la collaborazione di un secondo geologo con la funzione di supporto operativo.

  • Esecuzione di misure di portata e livello.