PhD. Geol. G. Bernagozzi

Esperienza professionale>

PROVE DI POMPAGGIO

PROVA DI POMPAGGIO CON MONITORAGGIO IN CONTINUO

Per definire la permeabilità di un terreno nel quale era prevista la realizzazione di una galleria artificiale è stata eseguita una prova di pompaggio a gradini di portata seguita da una prova a portata costante di lunga durata. Il monitoraggio degli abbassamenti è stato verificato mediante tre piezometri disposti a L con due dei tre piezometri allineati nella direzione di deflusso della falda. Il monitoraggio in continuo eseguito mediante tre sensori inseriti nei piezometri ha permesso di seguire con estremo dettaglio l'evoluzione della prova e mi ha consentito di ricavare con un buon grado di precisione i parametri idrogeologici dell'acquifero interessato dal pompaggio.

PROVA DI POMPAGGIO IN MONTAGNA CON MONITORAGGIO DI SORGENTE

Per verificare la possibilità di interferenza fra un pozzo ad uso acquedottistico e una sorgente captata per scopo zootecnico è stata eseguita una prova di pompaggio di lunga durata con monitoraggio periodico della portata della sorgente. Il pozzo è stato messo in produzione a portata costante con una portata superiore a quella presunta di esercizio e il sistema è stato mantenuto in funzione per oltre 10 giorni. Dopo circa una settimana è stato osservata una diminuzione di portata della sorgente, posta a valle del pozzo, a dimostrazione della concreta possibilità di interferenza fra le due opere di captazione.

PROVA DI POMPAGGIO DI LUNGA DURATA CON INDIVIDUAZIONE DI UN LIMITE IDROGEOLOGICO

Per verificare la possibilità di utilizzo di un pozzo esistente per deprimere il livello della falda in un'area nella quale era previsto lo scavo di un parcheggio interrato, è stata eseguita una prova di pompaggio a portata costante protratta per oltre 10 giorni. Il monitoraggio è stato eseguito manualmente con misure periodiche in un pozzo e in due piezometri presenti nell'area del cantiere e, vista la considerevole durata della prova, è stato possibile verificare l'evoluzione nel tempo del cono di influenza prodotto dal pompaggio. In particolare ho potuto verificare dal vivo il raggiungimento di un limite laterale impermeabile, testimoniato da un netto aumento di inclinazione della curva abbassamenti/log tempo.

PROVA DI POMPAGGIO SU BATTERIA DI POZZI

Per verificare gli effetti di abbattimento della falda prodotti da una trincea drenante è stata eseguita una prova di pompaggio su una batteria di 4 pozzi allineati e separati fra di loro da una distanza di 10 metri. Gli abbassamenti sono stati monitorati con 5 piezometri attrezzati con sensori in continuo posizionati in senso longitudinale e trasversale rispetto alla batteria di pozzi. La prova, che si è protratta per 72 ore, è stata analizzata utilizzando metodi analitici e numerici ed è stato possibile ricavare sia i parametri idrogeologici dell'acquifero sia verificare la distanza di influenza della trincea.

PROVA DI POMPAGGIO CON LAGHETTO E PIEZOMETRO

Dovendo caratterizzare un acquifero e non disponendo di un pozzo di pompaggio, è stata eseguita una prova emungendo acqua da un laghetto inutilizzato posto nelle vicinanze di un piezometro. Il laghetto è stato sottoposto a pompaggio per oltre 160 ore e mediante strumenti di monitoraggio in continuo sono stati misurati i livelli nel laghetto e nel piezometro. Con un modello Modflow ho potuto eseguire una analisi a ritroso e ricavare i parametri idrogeologici dell'acquifero interessato dalla prova. Una seconda interpretazione mediante formule analitiche ha confermato i dati ricavati dalla simulazione numerica.

PROVA DI POMPAGGIO IN CONDIZIONI ARTESIANO FREATICHE

Nel corso di una prova di pompaggio eseguito in una falda in pressione, in prossimità del pozzo di emungimento l'acquifero è passato da condizioni artesiane a condizioni freatiche. Nell'area erano presenti una serie di pozzi inattivi che sono stati utilizzati come piezometri e, utilizzando questa serie di punti di controllo, è stato possibile definire la posizione del passaggio fra le condizioni artesiane e le condizioni freatiche. Utilizzando procedimenti analitici che consentono di interpretare prove in condizioni artesiano-freatiche ho potuto ricavare la permeabilità delle sabbie presenti nel sito di prova.